Telethon

Telethon

GSK sostiene dal 2004 la ricerca sulle malattie genetiche, offrendo il supporto a Telethon attraverso diverse iniziative di coinvolgimento dei nostri collaboratori, dei medici e della popolazione.

Nel 2010, poi, è stato siglato un accordo storico con la Fondazione Telethon e l'Ospedale San Raffaele di Milano, per sviluppare e registrare in tutto il mondo nuovi potenziali trattamenti per la cura di sette patologie rare identificati in Italia.

La collaborazione tra GSK e Telethon è iniziata nel 2004 con una donazione e l'ospitalità offerta per sei anni consecutivi alla Commissione Scientifica di Telethon in occasione della riunione annuale per scegliere i migliori lavori scientifici da finanziare. In seguito, il rapporto è proseguito con un accordo triennale siglato tra Telethon e GSK in base al quale l'azienda ha continuato la sua opera a fianco di Telethon, prima creando e poi consolidando negli anni il proprio network della solidarietà mettendo in campo gli Informatori medico-scientifici che operano in tutta Italia.

Grazie al loro impegno, sono stati realizzati su tutto il territorio nazionale oltre 32mila punti d'informazione e raccolta di fondi attraverso il coinvolgimento di studi medici, ospedali e centri vaccinali che hanno accettato di esporre i poster con richiami all'urgenza di sostenere la ricerca Telethon con donazioni tramite SMS solidale. Inoltre, la tradizionale giornata di volontariato d'impresa GSK, Orange Day, è stata dedicata a Telethon e i dipendenti di sede si sono attivati nei centri commerciali della zona per raccogliere fondi e aumentare la consapevolezza su Telethon e la sua missione.

La svolta scientifica

Il 18 ottobre 2010 GSK, la Fondazione Telethon e l'Istituto Scientifico San Raffaele (HSR) hanno annunciato un'alleanza strategica per la ricerca e lo sviluppo di nuovi trattamenti mirati alla cura di rare malattie genetiche basato su una terapia genica che prevede l'impiego di cellule staminali estratte dal midollo osseo del paziente.

In base all'accordo, GSK ha corrisposto a HSR-TIGET (Istituto San Raffaele-Telethon per la terapia genica) una somma iniziale di 10 milioni di euro e ha assunto l'impegno di ulteriori finanziamenti, legati al completamento di vari traguardi intermedi. GSK ha ottenuto in cambio la licenza esclusiva per lo sviluppo e la commercializzazione dei protocolli di terapia genica su scala mondiale.

Nel 2013 GSK ha raggiunto con la società biotecnologica Molmed (con sede a Milano, presso il Parco Scientifico Biomedico San Raffaele) un accordo in base al quale MolMed sarà responsabile della produzione per conto di GSK della terapia genica sperimentale per uso compassionevole in pazienti affetti da ADA-SCID, nel momento in cui venga approvato l'uso compassionevole su pazienti specifici selezionati dai medici ricercatori.

Per approfondimenti su Telethon www.telethon.it.

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi articoli usciti e su altre interessanti novità.

Scrivici una mail

Aiutaci a migliorare.