Home - News

Mamma, non essere il mio maggiordomo!

Mamma, non essere il mio maggiordomo!

“E fammi questo, e fammi quest’altro!”

Quante volte i bambini amano essere serviti e riveriti, con mamma e papà che assecondano ogni loro desiderio e soprattutto non li impegnano in nessuna attività in casa. Oggi si sa che non bisognerebbe comportarsi in questo modo e la scienza dimostra addirittura che abituare il piccolo a rimettere in ordine la sua cameretta e ad aiutare in casa ha una valenza educativa importante. Lo dice una ricerca condotta dalla Brown University che ha analizzato le abitudini di 46.000 famiglie americane: i bambini che svolgono compiti domestici sono quelli che sviluppano maggiore resistenza di fronte alle sfide.

Alcuni genitori che accudiscono completamente il bambino invece si comportano come dei "maggiordomi", magari non rispettando la volontà dei piccoli che invece vorrebbero una maggior autonomia. In ogni modo l'effetto è assolutamente diseducativo e impedisce al bambino di acquisire una autonomia oltre a condizionare la vita della famiglia.

Cosa fare? Prima occorre prenderne coscienza e poi stimolarli ad una sana attività fisica: aiutare nei lavori casalinghi come rifare il letto, a dare mangiare all'animale domestico, aiutare i fratellini più piccoli. Insomma tornare alle vecchie abitudini, di quando la mamma si imponeva di rifare il letto, di sistemare il caos in casa. Occorre iniziare ovviamente dai compiti facili come riordinare i giocattoli (mai tirarne fuori uno se non si è messo via quello precedente) approfittando dello spirito di emulazione dei bambini che tendono ad imitare l'adulto.

Per non sentirsi dire, con parole non proprio precise, "mamma, non voglio il maggiordomo!"

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi articoli usciti e su altre interessanti novità.

Scrivici una mail

Aiutaci a migliorare.