Home - News

"Tutti Diversi Tutti Uguali"

"Tutti Diversi Tutti Uguali"

Avviato il Progetto pilota "Tutti Diversi Tutti Uguali", che coinvolge educatori, pediatri, specialisti...

...Nato per rispondere ai bisogni di salute dell'area della prima infanzia, Leggere per Crescere rappresenta una delle iniziative di Responsabilità Sociale di GlaxoSmithKline più significative. Lanciato nel 2001, ha ricevuto un nuovo impulso negli ultimi due anni grazie all'attualità del nuovo filone di ricerca relativo all'intercultura e al richiamo di pubblico e di visibilità mediatica creatasi in occasione dell'evento celebrativo dei suoi 10 anni, lo scorso Novembre 2011.

Nell'ambito dei vari filoni sviluppati all'interno del Leggere per Crescere, quello dedicato alla disabilità e ai bisogni speciali ha destato particolare interesse tra gli operatori, coinvolti in una prima sperimentazione concreta realizzata da GSK con la collaborazione del Comune di Vicenza tra il 2006 e il 2009. Sulla scia di questa area pilota e sul bisogno di approfondimento e sperimentazione emerso nel corso dell'esperienza, sarà avviato il Progetto pilota Tutti DIVERSI Tutti UGUALI.

L'obiettivo del progetto è di coniugare le competenze degli operatori impegnati nell'educazione dei bambini in età prescolare, al fine di riconoscere precocemente e farsi tempestivamente carico dei bambini con bisogni speciali che affluiscono negli asili nido e nelle scuole dell' infanzia presenti sul territorio di Verona e provincia.

Questi gli elementi chiave del pilota:

  • Creazione di un network multidisciplinare che comprenda tutti gli attori in gioco nella educazione dei bambini con bisogni speciali: educatori, insegnanti, operatori e specialisti
  • Coinvolgimento dei pediatri di libera scelta del territorio di Verona e provincia al fine di focalizzare la loro attenzione sui nuovi orientamenti in materia di educazione speciale
  • Creazione di percorsi formativi ad hoc per gli operatori e nuove linee guida operative utilizzabili come best practice in materia di educazione speciale e di uno scambio di conoscenze, esperienze e buone prassi tra operatori
  • Realizzazione di materiali di supporto ad hoc per tutti gli operatori coinvolti e di un manuale dedicato al tema dei bisogni speciali comprendente anche i risultati del percorso avviato.

Il progetto si articola in 3 fasi: una Formativa di 4 incontri per gli educatori e 1 incontro per i pediatri di libera scelta e una parte operativa che prevede l'analisi di casi e la discussione dei medesimi insieme all'esperto.

I casi più significativi, raccolti e analizzati, verranno raccolti in un volume di sintesi comprensivo di linee guida e raccomandazioni sul tema.

Nella nostra Videogallery sono disponibili i video dell'incontro di avvio del Progetto, realizzato il 02 ottobre 2013 presso la sede di GlaxoSmthKline Verona.

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi articoli usciti e su altre interessanti novità.

Scrivici una mail

Aiutaci a migliorare.