Home - News

Tutto il valore della ninna nanna

Tutto il valore della ninna nanna

Se sei abituata a cantare un ninna nanna al bimbo perché si addormenti sereno, continua con questa abitudine...

Se invece ti senti poco portata perché magari tutti ti dicono che sei stonata, comincia. Aiutarlo a prendere sonno in musica, ascoltando la voce materna, è davvero utile per aiutarlo a crescere bene.

Il canto è un ottimo strumento per stargli vicino e soprattutto per stringere ancor di più il vostro rapporto.

Basti pensare che, secondo una ricerca condotta al Music Lab (un centro specializzato proprio sugli effetti della musica) dell'Università di Harvard, la voce della mamma che canta rimane nella mente del bambino a lungo. Lo studio dice che se per sette giorni consecutivi lo addormenti con la stessa canzone, le tracce di questo "passaggio" musicale si mantengono anche per diversi mesi.

La musica, insomma, a volte vale anche di più delle parole. Per questo è davvero importante che il bimbo sia abituato a sentire la sera la classica filastrocca accompagnata a tempo di musica.

Va benissimo che siano mamma e papà, magari alternativamente a proporgli la canzone che più sentono propria, magari la stessa ninna nanna che li addormentava quando erano piccoli. Come per loro le parole in musica si sono rivelate utilissime per lo sviluppo psicofisico, così anche per il tuo bimbo prendere sonno con la dolce voce dei genitori è un vero e proprio strumento di crescita ed un vero e proprio "farmaco" per contrastare l'eventuale insonnia e soprattutto per riposare sereno.

Più che tante medicine e che mille parole!

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi articoli usciti e su altre interessanti novità.

Scrivici una mail

Aiutaci a migliorare.