Home - News

Ma come mi imita bene

Ma come mi imita bene

Vi siete mai accorti che i piccoli tendono a ripetere, persino con le espressione del volto, ciò che mamma e papà propongono?

Un meccanismo di imitazione che li porta ad emulare ciò che fanno gli adulti, si dirà: ma ora la scienza ha trovato dove esattamente nasce questa capacità di riprodurre le cose fatte da altri, come portare il cucchiaio verso la bocca per le prime pappe oppure avvicinare le mani per un applauso, o ancora per sorridere. Secondo una ricerca pubblicata sulla prestigiosa rivista PLos One e condotta all'Università di Washington, riprodurre quanto fanno gli altri è uno strumento fondamentale per la crescita dei più piccoli, naturalmente portati ad imitare i movimenti del corpo che vedono fare dagli adulti. Questa attività motoria che li porta a ripetere ciò che mamma e papà propongono ha sede in una specifica area cerebrale, che si attiva quando ad esempio gli studiosi hanno fatto manipolare un gioco per l'infanzia in modo simile a quello messo in atto dagli adulti a diversi piccoli che avevano di poco superato l'anno di età. Sia chiaro: la loro capacità di imitare può essere influenzata da tante variabili. Se il piccolo ha sonno può avere più difficoltà, se è particolarmente attento potrà dare risultati eccezionali nel ripetere espressione e movimenti di mamma e papà. Ma sicuramente insegnare al bebé a muoversi correttamente, ripetendo quanto propongono i genitori che peraltro non debbono essere nervosi o pretendere tutto e subito, è davvero importante. Al punto che la scienza ha voluto trovare la parte di cervello che si attiva in queste situazioni. Un'informazione in più per capire i tanti misteri dello sviluppo dei più piccoli.

 

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi articoli usciti e su altre interessanti novità.

Scrivici una mail

Aiutaci a migliorare.