Home - Per l'educatore - Benefici sulla crescita - Effetti sull'apprendimento

Effetti sull'apprendimento

 

Le connessioni fra le cellule del cervello di un bambino sono in continuo sviluppo, per un 40-70% basato sulle interazioni con l'ambiente, sulle stimolazioni da parte della o delle persone che maggiormente si curano di lui. Numerose ricerche hanno dimostrato che nuovi stimoli inducono una crescita o una maggiore attività delle connessioni fra le cellule del cervello già dopo poche ore dall'inizio della loro azione, con la possibilità di modificare in modo durevole il comportamento, coinvolgendo le funzioni psichiche superiori, l'intelligenza, la creatività.

Due sono i fattori principali che lo favoriscono. Il primo consiste nella possibilità che il bambino fruisca in modo continuo di informazioni ed esperienze sempre nuove che lo pongono nella frequente condizione di affrontare e risolvere problemi, confrontandosi con una varietà di modi di apprendere (per esempio mettendogli a disposizione nuovi materiali che presentino crescenti difficoltà per giocare e/o complicandone l'utilizzo). Un secondo fattore che favorisce l'apprendimento del bambino è rappresentato dal riconoscimento e dall'apprezzamento, tempestivo e specifico, da parte degli adulti che lo accudiscono, delle sue nuove capacità, dei suoi progressi, specialmente quando questi sono condivisi mediante una diretta partecipazione alle sue attività, ai suoi giochi.

Questo significa che ogni bambino ha un mondo davanti a sé che tuttavia, per entrarvi, ha bisogno che chi si occupa di lui, ne apra le porte, stabilendo, oltre tutto, anche un rapporto di affetto e tale da infondere sicurezza.

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sugli ultimi articoli usciti e su altre interessanti novità.

Scrivici una mail

Aiutaci a migliorare.