Home - Progetto - "Tutti Diversi Tutti Uguali"

"Tutti Diversi Tutti Uguali"

Che cosa vuol dire prevenire la disabilità?
Chi sono i bambini con bisogni speciali?
Che cosa sono i bisogni educativi speciali?

Queste domande sono state il motore che hanno ispirato il gruppo di lavoro del Progetto "Tutti Diversi, Tutti Uguali", creato per far fronte al tema della Inclusività e dei nuovi bisogni emergenti nel mondo scolastico-educativo e pedagogico più in generale.

Il gruppo ha sviluppato un'offerta formativa per 80 educatrici di nidi e scuole dell'infanzia di Verona e Provincia e oltre 50 Pediatri di libera scelta della medesima area geografica, come primo esperimento pilota. Alla parte teorica/didattica in aula è seguito un workshop operativo che ha analizzato i vari casi selezionati dalle educatrici stesse ed elaborato una narrativa specifica.

"Non c'è nulla di più ingiusto che fare parti uguali fra diseguali"

I destinatari del progetto

Educatori

Il mondo scolastico deve essere in grado di poter offrire ad ogni bambino un percorso che sia rispettoso delle sue potenzialità e dei suoi bisogni. Fin dagli esordi del progetto "Tutti Diversi Tutti Uguali" il gruppo di lavoro multidisciplinare si è impegnato per arrivare a strutturare un manuale che si basasse su conoscenze scientifiche e pedagogiche attuali, idoneo a fornire una metodologia di lavoro e strumenti utili per la presa in carico educativa dei bambini in condizioni di bisogno educativo speciale, in linea con gli orientamenti del MIUR in materia di prevenzione e di valutazione.

Il testo contiene casi studio e metodologie che, per un educatore, sono fondamentali per operare con consapevolezza nel proprio ruolo, con strumenti all'avanguardia e certificati.

Pediatri

Il pediatra rappresenta il terzo pilastro di una alleanza virtuosa con la scuola e la famiglia finalizzata alla presa in carico de bisogni speciali. Il pediatra ha come punto di riferimento nel suo lavoro la definizione dei percorsi di salute del bambino, che deve essere ovviamente unica per ogni bimbo e rispettare le sue specifiche caratteristiche e il suo sviluppo psicofisico.

L'e-book consente di disporre di metodi di valutazione utilissimi da consultare nel suo lavoro quotidiano, da consigliare anche ai genitori per aiutarli a scoprire le meravigliose ed uniche potenzialità del loro bambino.

Famiglie

La famiglia è il target principale del testo e del progetto "Tutti Diversi Tutti Uguali", in particolare la famiglia i cui figli hanno bisogni speciali. Bisogni speciali che meritano attenzione, valutazione e sostegno, non per creare isolamento bensì inclusività. Conoscere e comprendere cosa sono e come si identificano può aiutare i genitori a creare un dialogo proficuo con gli educatori ed il pediatra, senza ansie o timori rispetto a eventuali criticità.

Attuare una diagnosi precoce è la modalità più efficace per garantire un intervento immediato e supportivo e, per questo, l'alleanza con gli operatori che a vario titolo hanno in carico il bambino è imprescindibile.

 

Tutti Diversi Tutti Uguali

L'e-book disponbile da scaricare è la sintesi di questa sperimentazione: raccoglie le informazioni teoriche, i casi concreti e le analisi degli esperti sul modello di riferimento utile a individuare i bisogni speciali.

Si tratta di uno strumento utile professionalmente per Pediatri, Educatori e per tutte le figure professionali che si occupano dell'infanzia, ma anche di un vademecum per le famiglie che affrontano quotidianamente i propri piccoli con bisogni speciali.

Questo il link all'area riservata di accesso all'e-book. Una volta entrato inserisci il codice: lpc016 (la prima lettera è una elle minuscola).

I nostri contenuti multimediali

AUDIO