L'applicazione interculturale di Leggere per crescere

Nel suo percorso di sviluppo in varie parti d'Italia, "Leggere per Crescere" ha raccolto le richieste emerse dal territorio e ha deciso di allargare il suo campo d'azione intraprendendo un percorso a favore del migliore sviluppo di tutti i bambini, anche quelli appartenenti a famiglie immigrate.

L'anello di congiunzione tra Paesi e culture diverse è, in questo caso, rappresentato dal libro e dalle storie di popoli lontani che permettono di scoprire ad adulti e bambini similitudini e differenze tra le varie culture.
Personaggi ponte presenti in tutte le culture, con luoghi e spazi differenti, diventano il tramite privilegiato per favorire la migliore integrazione di bambini e degli adulti che li accompagnano nel percorso di crescita.

"Leggere per Crescere intercultura" è rivolto a:

  • Famiglie immigrate con bambini in età prescolare;
  • Enti, Istituzioni e Associazioni e operatori dell'infanzia che operano con famiglie provenienti da altre nazionalità.

Per raggiungere il maggior numero possibile di famiglie immigrate "Leggere per Crescere intercultura" si avvale della collaborazione di servizi e persone presenti sul territorio italiano che possono contribuire a favorire la loro migliore integrazione, tra cui:

  • I pediatri del Servizio Sanitario Nazionale.
  • Gli specialisti dei Consultori pediatrici e familiari.
  • Medici e Operatori ospedalieri, del Pronto Soccorso e della Guardia Medica.
  • Le assistenti sociali dei Comuni di residenza.
  • Le educatrici degli Asili nido e le insegnanti della Scuola dell'infanzia.

Trattare l'intercultura e l'integrazione fin alla prima infanzia, significa certamente adoperarsi affinché il patrimonio umano futuro, costituito dai bambini che in pochi anni formeranno gran parte della cittadinanza adulta del nostro Paese, sia adeguatamente preparato ad inserirsi in una società multiculturale dove il rispetto e la tolleranza rappresentano la base per ogni convivenza civile.
A seguito di esperienze pilota realizzate sul territorio con lo scopo di approfondire le migliori modalità e possibilità di utilizzare lo strumento della lettura per facilitare il processo di integrazione delle famiglie provenienti da altre nazionalità, GSK ha deciso di intraprendere un percorso a sostegno dei bambini immigrati per il loro migliore sviluppo attraverso:

  • L'organizzazione di incontri di sensibilizzazione per operatori dell'infanzia e insegnanti di scuole dell'infanzia che operano con famiglie e bambini provenienti da altre nazionalità.
  • La Rivista "Leggere per Crescere" contenente indicazioni e informazioni sull'intercultura.
  • La dispensa "Tu e il Tuo bambino. Conoscerlo di più per allevarlo meglio. I primi dodici mesi" in italiano, arabo, cinese, rumeno, inglese, francese, spagnolo, ucraino.

"Tu e il tuo bambino", è stato messo a disposizione nelle 8 lingue disponibili a mamme e papà venuti a vivere in Italia e contiene informazioni utili sulla cura, la salute, il benessere e lo sviluppo del bambino.
Contiene le principali indicazioni per i genitori sull'allattamento, la pulizia, la cura del bambino e la sua crescita, sull'importanza della lettura e degli spazi dedicati al gioco e il corretto utilizzo dei servizi socio-sanitari.