Mamma, facciamo una passeggiata?

Anche se ti pare che siano tutti elementi “accessori” all’amore che gli offri, sappi che suoni, odori e colori possono aiutarlo a crescere bene. Quindi non aver paura a portarlo fuori, anche se è ancora molto piccolo.

Sai quanti stimoli possono venire al bimbo, anche quando ha solo poche settimane di vita, se incontra regolarmente l’ambiente esterno. Sai cosa significa per lui sentire il rumore della pioggia, il canto degli uccellini, il fruscio delle foglie nel parco? Anche se ti pare che siano tutti elementi “accessori” all’amore che gli offri, sappi che suoni, odori e colori possono aiutarlo a crescere bene. Quindi non aver paura a portarlo fuori, anche se è ancora molto piccolo. D’altro canto, ha già avuto modo di conoscere il mondo, magari senza rendersene conto, quando è uscito dall’ospedale dove ha lanciato il primo vagito.

Se per i medici era in grado di “affrontare” il mondo, perché non dovrebbe esserlo anche per te, magari anche quando le nuove affollano il cielo e qualche gocciolina di pioggia cade leggera? La scienza dice che il bambino che esce spesso, facendosene un baffo delle condizioni meteorologiche, si ammala di meno del piccolo che viene conservato come un batuffolo di cotone ben riparato tra le mura domestiche. Quindi non aver paura. Una passeggiata, ovviamente scegliendo le ore più calde quando il clima è rigido e la prima mattina o la sera se bisogna uscire in estate, è un vero toccasana per il suo benessere.

Presta solo attenzione a vestirlo a dovere, senza esagerare per la paura che abbia freddo. L’ideale è coprirlo a “strati” che poi puoi provvedere a togliere o mettere quando c’è bisogno.

E poi, via con la carrozzina, verso grandi avventure!