Melodie per i piccoli che arrivano in anticipo

Imparate a raccontare e a cantare, magari aiutandovi con una colonna sonora dolce e rilassante...

E fatelo fin da quando il bimbo ha solo pochi giorni. Se la mamma, o anche il papà, ricordano di intonare soavi ninne nanne possono davvero aiutare il bimbo a star meglio e ad avere un miglior sviluppo psico-fisico. Lo dice uno studio apparso sulla rivista Pediatrics, coordinato dagli esperti del Beth Israel Medical Center di New York. Secondo la ricerca, che ha preso in considerazione 272 neonati prematuri e i loro genitori, la musica può avere una serie di effetti positivi: aiuta il sonno e il rilassamento, contribuisce a rallentare la frequenza del cuore, favorisce il meccanismo di suzione e quindi la possibilità di nutrirsi adeguatamente per il piccolo.

La ricerca americana è particolarmente originale perché mamma e pap non solo hanno dovuto scegliere la loro canzone preferita, ma addirittura si sono trovati nelle condizioni di cantarla al piccolo, addirittura accompagnandola con uno strumento per quelli che sapevano suonare. Valutando le reazioni con strumentazioni molto sofisticate, gli scienziati hanno visto che gli effetti positivi di una canzone modulata dai genitori possono essere davvero importanti per il benessere del neonato prematuro. E, verrebbe da aggiungere, non solo per i bebè che arrivano troppo presto, ma più in generale per tutti"