Poca TV, meglio se in compagnia per crescere!

Siete abituati a mettere il piccolo davanti allo schermo? Ebbene, sappiate che vale molto, molto di più un bel racconto...

con l'intimità che si crea tra chi narra e chi ascolta, anche e soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo futuro del bimbo e le sue capacità di rapportarsi con gli altri. A dirlo è una originale ricerca condotta dagli studiosi dell'Università Statale dell'Ohio, apparsa su Journal of Communication. In base a quanto emerge dall'indagine la permanenza per ore davanti allo schermo, anche se si tratta di semplici cartoni animati, potrebbe anche influire sullo sviluppo cognitivo dei bimbi.

La ricerca, condotta su oltre 100 piccoli e sui loro genitori, ha chiarito che anche la sola presenza della televisione come "elemento di fondo" dell'ambiente può avere influenza. Secondo lo studio, infatti, nei controlli a distanza di tempo si è registrata una minor capacità di empatia con gli altri da parte dei bambini più esposti alla visione, o anche solo alla presenza nella camera, del piccolo schermo acceso. La situazione appare cambiata quando i genitori stavano con i piccoli, anche solo per parlare di quanto stavano vedendo. Il bambino, insomma, ha bisogno di sentire il racconto e la parola di papà e mamma per crescere bene. E se il cartone animato è uno strumento per divertirlo, almeno fate in modo che lo veda con voi e possa quindi viaggiare nella fantasia accompagnato dalla voce di un adulto.